Indirizzo IP statico in caso di backup a caldo con TIM: VRRP/HSRP e GECO

21-09-2020   Caterina Cicalese news

La nostra azienda pone molta attenzione alla fase di presales, la fase di analisi che precede quella di vendita. Durante questa fase cerchiamo di rispondere a tutti i dubbi dei nostri clienti, spiegando nel dettaglio le nostre soluzioni. In questa fase, una delle richieste più ricorrenti dei clienti è:

 “avere una connettività primaria ed un backup a caldo su una secondaria, senza che gli indirizzi IP cambino.”

In questo caso, la prima risposta che forniamo ai clienti è che per questo tipo di esigenza è necessario intervenire direttamente sulla progettazione di rete. Questo intervento prevede l’introduzione di un protocollo di rete VRRP o, in caso di apparati Cisco HSRP, che permette l’assegnazione automatica degli indirizzi IP tra due router. Questo protocollo permette di avere due connessioni internet, e quindi due router, con lo stesso indirizzo IP semplicemente specificando qual è il router master, quello sempre attivo, e quale quello in backup, che si attiva solo in caso di bisogno. Inoltre, il passaggio da un router ad un altro è invisibile a chiunque ma “non è oro tutto ciò che luccica”. Con l’adozione di questo protocollo si risponde alla richiesta del cliente ma in realtà non è ottimale come sembra. Ciò che non rende davvero efficiente questa soluzione sono due sue caratteristiche “naturali”. La prima è che questa configurazione è rigida, quindi non si può bilanciare il traffico tra le due connettività e qualora la connessione primaria fosse satura, non potrebbe in alcun modo chiedere aiuto alla secondaria. È come avere una  strada con due corsie disponibili, una delle quali completamente bloccata dal traffico ma non si può imboccare l’altra. La seconda, invece, riguarda il passaggio tra i due router, che avviene in modo talmente automatico tanto da poter creare problemi come interruzioni frequenti della linea.

Con i suoi PRO e i suo CONTRO, il protocollo VRRP, o HSRP per Cisco, rappresenta comunque l’unica soluzione concreta per avere due connettività con un unico indirizzo IP. La domanda ora è: cosa diamo più importanza ai PRO o ai CONTRO?

La riposta è più semplice di quel che sembra, è firmata RossoxWeb e si chiama Ge.Co.

 

Col nostro Ge.Co. si conservano tutti i PRO del protocollo VRRP e si eliminano i CONTRO. Ge.co. , in presenza di questo protocollo, può  gestire tutte le operazioni di sicurezza perimetrale (legate alla funzione di firewall) o di ottimizzazione della connessione (come ad esempio Proxy, Hotspot e Web Filtering)e può anche monitorare i router e le connettività H24. Questo può essere realizzato tramite SNMP che permette di misurare in tempo reale come sta funzionando il VRRP sui router. In questo modo chi utilizza questo protocollo può sapere in tempo reale se il backup è entrato in funzione e potrà monitorare le prestazioni complessive della sua configurazione hardware.

È importante sottolineare che ci sono diversi casi dove  questa soluzione è superflua. Ad esempio, quando si ha a che fare con i server di posta o i server web, per questi due casi specifici una soluzione più pratica, e sicuramente meno costosa, è quella di utilizzare un cloud. Un altro esempio sono le VPN: avere un solo IP per le VPN può essere comodo, ma lo è ancora di più utilizzare un nome dominio che consente di reindirizzare e bilanciare il traffico in modo semplice e veloce.

In ogni caso, se ci si trova davanti una situazione che necessita di avere una connessione primaria e una di backup con gli stessi IP, combinare insieme il protocollo VRRP con la potenza di Ge.Co. è l’unica soluzione concreta che restituisce efficienza e qualità.

 

 

 

 


Sei interessato a questa soluzione per la tua impresa?

Contattaci all'indirizzo commerciale@rossoxweb.it oppure è possibile chattare con uno dei nostri operatori accedendo alla pagina contatti, i nostri consulenti sono a tua disposizione per presentarti il prodotto.